Maldos namai

Porta di Santa Maria della Tomba

2 vietiniai gyventojai rekomenduoja,

Vietinių gyventojų patarimai

Alberto
April 27, 2021
la chiesa di Santa Maria della Tomba fu eretta sui resti di un antico tempio di Giove o, come riportano alcuni studiosi locali, su parte di quella che sarebbe stata la dimora di Ovidio; il nome deriverebbe invece dall’esistenza di un’antica costruzione, ritenuta un sepolcro, che si trovava lungo la navata centrale, poi demolita nel XVII secolo. In realtà il titolo di Santa Maria della Tomba è l'abbreviazione della locuzione "Santa Maria dalla Tomba Assunta in cielo", poiché la chiesa è dedicata alla Vergine Assunta. I primi cenni storici sul tempio, annoverato tra i più importanti edifici religiosi di Sulmona, risalgono al XIII secolo e nel XIV secolo il suo prestigio era tale da dare il nome ad un intero borgo. Quest’ultimo, chiamato prima borgo nuovo, poi di Sant’Agata e successivamente di Santa Maria della Tomba, si era progressivamente formato al di là delle mura meridionali più antiche, in prossimità dell’area destinata al mercato e alle fiere, laddove si concentravano le principali attività commerciali ed artigianali e maggiore era stato perciò lo sviluppo demografico ed urbanistico. Nel corso dei secoli la chiesa ha subito varie trasformazioni e ristrutturazioni che ne hanno modificato l’aspetto originario: venne completamente ampliata e rinnovata tra ilXIV e XV secolo, epoca in cui la facciata, con il portale ogivale e l’elegante rosone, acquisì il suo aspetto attuale; fu notevolmente spoliata ed alterata da successivi ammodernamenti nel corso del XVII secolo (1619) e, nel 1857, venne completamente trasformata negli interni seguendo le tendenze stilistiche dell’epoca. Alle trasformazioni operate dall'uomo si aggiunsero gli effetti prodotti dai terremoti, in particolare quello del 1706, che distrusse completamente la parte posteriore del fabbricato, di cui rimasero in piedi la facciata, il colonnato interno ed il campanile. Solo negli anni Settanta del secolo scorso, l’allora Soprintendenza ai BAAAS provvide, con un maldestro intervento, a rimuovere l’apparato decorativo a stucco e le sovrastrutture barocche per conferire agli interni una veste più vicina all’originario aspetto medievale. Nell’intervento si innalzò erroneamente il livello delle strutture di copertura e, per evitare che quest’ultime superassero in altezza la facciata principale della chiesa, si eresse sul coronamento della stessa una nuova muratura - di colore più chiaro rispetto all’originari - dotandola, tra l’altro, di un’improbabile soluzione decorativa ad arcatelle cieche. Dopo il terremoto di L’Aquila del 2009 la chiesa è stata nuovamente oggetto di lavori di consolidamento murario e restauro conservativo mirati a migliorarne la risposta sismica grazie all’inserimento di tiranti e imperniature metalliche nelle murature dell’edificio.
la chiesa di Santa Maria della Tomba fu eretta sui resti di un antico tempio di Giove o, come riportano alcuni studiosi locali, su parte di quella che sarebbe stata la dimora di Ovidio; il nome deriverebbe invece dall’esistenza di un’antica costruzione, ritenuta un sepolcro, che si trovava lungo la…
Alberto
April 27, 2021
La porta si apre lungo il tratto occidentale della seconda cinta muraria, proprio in fondo alla strada che costeggia il fianco sinistro della chiesa da cui prende il nome ,e attorno alla quale, all’inizio del Trecento, si venne formando l’omonimo borgo, inserito nel perimetro dell’abitato attraverso l’ampliamento della cerchia delle mura antiche, che incluse anche gli altri borghi sorti nel frattempo a ridosso di esse. Non compare nelle vedute antiche della città, ma è citata nel Rituale delle Rogazioni dell’Archivio della Cattedrale di S. Panfilo. In passato fu denominata anche Porta Piscitelli e, nel XVIII secolo, Porta Petrella, probabilmente dal nome del vicecurato della vicina chiesa, Domenico Petrella che abitava nei pressi.
La porta si apre lungo il tratto occidentale della seconda cinta muraria, proprio in fondo alla strada che costeggia il fianco sinistro della chiesa da cui prende il nome ,e attorno alla quale, all’inizio del Trecento, si venne formando l’omonimo borgo, inserito nel perimetro dell’abitato attraverso…

Airbnb potyriai: Porta di Santa Maria della Tomba

Susipažinkite su šia ypatinga vietove pasinerdami į Airbnb potyrius – veiklą, kurią nedidelėms grupėms rengia vietiniai gyventojai
Susitikimas su alpakomis
Nuo Kaina:$13 asmeniui
Šokanti Viva, kurią duodame italų kalba.
Nuo Kaina:$48 asmeniui
Espresso žavesys
Nuo Kaina:$48 asmeniui

Kur apsistoti netoliese

SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: namai
  2. 1 lova
Casa con vista a Sulmona
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: nuomojamas būstas
  2. 1 lova
Appartamento in centro storico "La Ciammarica"
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: nuomojamas būstas
  2. 4 lovos
Sulmò langas
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: namai
  2. 2 lovos
Visas Namas senamiesčio centre, jauku ir ramu.
  1. Visas būstas: kondominiumas
  2. 2 lovos
Elegant 2 Bedroom Apartment in Sulmona
SUPERŠEIMININKAS
  1. Privatus kambarys
  2. 1 lova
Tatones namas - Sturille miegamasis
SUPERŠEIMININKAS
  1. Privatus kambarys
  2. 1 lova
Tatones 'House - Torso Rosso miegamasis
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: kondominiumas
  2. 1 lova
Gufo verde
  1. Visas būstas: nuomojamas būstas
  2. 3 lovos
Casa vacanze Sulmona Centro Storico
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: nuomojamas būstas
  2. 3 lovos
Tatones' House
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: nuomojamas būstas
  2. 3 lovos
Casa Concerie Quattro
  1. Visas būstas: kondominiumas
  2. 3 lovos
Appartamento incantevole nel cuore di Sulmona!
  1. Visas būstas: namai
  2. 2 lovos
Dimora Piazza Maggiore
  1. Visas būstas: namai
  2. 2 lovos
CASA DELLA RESISTENZA
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: nuomojamas būstas
  2. 4 lovos
Magiškas vasaros butas
SUPERŠEIMININKAS
  1. Visas būstas: nuomojamas būstas
  2. 1 lova
Reikia sumokėti „Casa Concerie“
Vieta
6 Piazza Plebiscito
Sulmona, Abruzzo